British Gas lascia Brindisi | Il Post: “La società energetica britannica British Gas ha rinunciato a costruire il rigassificatore a Brindisi, progetto che aveva ricevuto alcune iniziali autorizzazioni nel 2001 – la società ha già investito 250 milioni di euro – ma non ha mai ottenuto i permessi per iniziare i lavori. Lo racconta il Sole 24 Ore, che spiega anche come nel frattempo in Galles un rigassificatore identico è stato validato, costruito e messo in funzione. Negli anni scorsi c’era stata una lunga battaglia – politica e legale, con denunce e ricorsi – tra enti locali e governo nazionale sulle autorizzazioni e sulle valutazioni di impatto ambientale relative all’impianto.”