Coopetition, ‘JoJo’ e responsabilità

Mio articolo su Agendadigitale.eu.

Come si realizza un sistema coopetitivo e si vince l’assenza di domanda: “Parliamo tutti i giorni di innovazione e ormai ho la consapevole certezza che stiamo girando in tondo, ripetendo ossessivamente le stesse frasi e slogan che ciascuno di noi ritiene essenziali e importanti. Purtroppo, troppo spesso sono solo proposizioni vuote e sterili, più utili a un esercizio retorico-propagandistico, ma senza quella concretezza e applicabilità che sono oggi ormai requisiti irrinunciabili, se vogliamo veramente cambiare passo e non solo ‘muovere aria’. Peggio, spesso riproponiamo quei temi che, in un mal celato conflitto di interessi, sono rilevanti per le nostre rispettive attività professionali e imprenditoriali.

Detto ciò, sperando di non ricadere in questi stessi errori, vorrei riprendere alcuni concetti che ho ricordato in alcuni interventi che ho fatto recentemente e, in particolare al Convegno Assinform 2014 che si è svolto pochi giorni fa a Firenze (in particolare le conclusioni che ho proposto in coda al panel al quale ho partecipato, tempo 1:35:30). 

In questa sede, vorrei sottolineare tre punti: coopetition, ‘JoJo’ e responsabilità.”

Be First to Comment

Rispondi