Il costo standard del barbiere

Leggo che in un bando per progetti di ricerca si riconosce un “costo standard per ora di ricercatore”. Quando ho letto “costo standard” ho detto al responsabile del bando che un ricercatore non è un cerotto o un rotolo di carta di igienica e mi pare difficile dire che esista un “costo standard”.  Ma si sa che in quest’epoca di Savonarola da quattro soldi che sono solo interessati a sapere “quanto guadagni”, ormai si ragiona poco e capisco il povero funzionario pubblico che è spesso vittima di questo clima da basso medio evo e di una politica qualunquista e incompetente che impone certi criteri agli uffici. Peraltro, a difesa di questo bando, mi è stato detto che quei 35 euro sembrerebbero ragionevolmente nella media dei costi rendicontati a livello europeo. Quindi diciamo che 35 euro a ora vanno bene.

Quindi quanto costa un ricercatore? Diciamo 35 x 8 (ore) x 220 (giorni lavorativi) = 60.000 euro lordi circa.

Poi leggo questo stralcio di notizia:

Barbieri, centralinisti, commessi e uscieri di Montecitorio si vedranno tagliare il loro compenso annuale da 136mila euro a 99mila; elettricisti e tecnici informatici si dovranno accontentare di 106mila euro rispetto agli attuali 152mila. Crollo dei salari anche per ragionieri e segretari parlamentari, mentre il taglio più consistente si abbatterà sui consiglieri parlamentari: i loro 354mila euro diventeranno 240mila.

Sorgente: Camera, al via i tagli sugli stipendi: i dipendenti incrociano le braccia – Tgcom24

Dunque ne deduco che “il costo standard orario del barbiere”, con gli stessi parametri, è stato ridotto a miseri 56 euro.

Adesso vado dal barbiere di Usmate e vedo che “costo standard” ha lui.

#poveropaesemio

4 Comments

  1. Michele Milesi said:

    Ad essere onesti poi se il costo di un ricercatore è 60K lui di lordo ne vede molto meno, diciamo un 50K/40K? Visto che una parte se ne vanno in oneri in carico al datore di lavoro e, mi immagino, costi di struttura.

    05/02/2016
    Reply
    • Alfonso Fuggetta said:

      Se ricordo correttamente, quel costo orario copre la persona (quindi anche gli oneri a carico del datore di lavoro), ma non i nostri di struttura che sono conteggiati a parte.

      05/02/2016
      Reply
  2. Massimo said:

    è ovvio : ci sono barbieri e barbieri, non sono tutti uguali, c’è quello di Montecitorio e quello del paese, mentre i ricercatori sono tutti quelli sfigati con gli occhialini rotondi…Con il senato riformato queste figure rimangono ? O magari visto che si tratta di un senato regionale dovremo pagarne uno per ogni regione ?

    07/02/2016
    Reply
  3. gianca said:

    “Media dei costi rendicontati a livello Europeo”. Aprire un centro di ricerca in Romania e fare outsourcing da lì?

    07/03/2016
    Reply

Rispondi