Poi dicono che manca la domanda …

Oggi ho ricevuto questa mail dall’editore di uno dei quotidiani a cui sono abbonato:

Buongiorno,
a seguito verifiche effettuate, Le comunichiamo che, a seguito di un’anomalia, in data 09.01.2016 è stata erroneamente addebitata solo l’aliquota IVA (€ XXX anzichè €XXX) prevista per il rinnovo tacito del contratto XXX riferito al trimestre Gennaio – Aprile 2016 .

Siamo pertanto a chiederLe di effettuare un versamento integrativo di € 84,26
Potrà effettuare il pagamento utilizzando le seguenti coordinate:

  • CCP manuale
    Conto corrente XXX
    Intestato a XXX
    Causale : Saldo Rinnovo Trimestre Gennaio – Aprile 2016
  • BONIFICO su conto corrente XXX
    Intestato XXX
    Causale : Saldo Rinnovo Trimestre Gennaio – Aprile 2016

Successivamente, Le chiediamo di inoltrare la copia del pagamento, unitamente alla presente, al seguente indirizzo di posta elettronica: XXX.
Cordiali Saluti

Voi vedete da qualche parte espressioni tipo “scusi per il nostro errore e per il disturbo, per favore ci aiuti a risolvere la questione, la ringraziamo per la sua pazienza”?

Io sono senza parole.

One Comment

Rispondi