Manca la domanda?

Vivo in una zona della Brianza dove c’è solo connettività ADSL. Un rame lungo, per giunta, che ha prestazioni piuttosto scadenti e altalenanti. La fibra non si sa se e quando arriva. Per cui sto cercando di vedere se esiste una alternativa wireless che mi permetta di avere una connessione domestica migliore di quella che ho ora. Una alternativa è Eolo, ma vorrei fare qualche commento sulla offerta degli operatori mobili. 

In molte occasioni mi è stato fatto notare dagli operatori mobili che il 4G è una alternativa valida alla fibra per affrontare i problemi di digital divide in zone a bassa densità abitativa. In effetti, a casa mia il segnale 4G (quanto meno quello di un paio di operatori) è molto buono e quindi potrei avere prestazioni molto migliori della mia ADSL. 

Questo tecnicamente. Ma a fronte delle affermazioni degli operatori, esiste una offerta 4G per uso domestico?

No. 

Non tutti gli operatori offrono a catalogo dei router modem 4G con distribuzione Wi-Fi. Pazienza, lo posso comprare su Amazon. Non mi è chiaro come venga gestito il porting del numero di casa. Pazienza, potrei tenermi il rame solo per la voce. 

Ma il vero problema sono le tariffe del mobile. 

Nessun operatore ha tariffe flat o comunque con data cap compatibili con un uso domestico dove si combina il traffico generato da Smart TV, computer, smartphone, … Non ha senso alcuno usare la stessa tariffa che si usa per uno smartphone. 

Eppure è così. 

Mi dicono che una tariffa flat potrebbe essere usata anche per uso non domestico, ma mobile vero e proprio. Quindi agli operatori non conviene. In realtà si potrebbe limitare l’uso di questa tipologia di SIM alle stazioni radio base localizzate intorno all’abitazione e così vincolarne l’uso domestico. 

Ma poi mi dicono anche che così si cannibalizzerebbe l’ADSL … e a questo punto non capisco più niente. 

Ma allora sta banda larga la vogliamo promuovere si o no? 

E perché mai continuano a dire che non c’è domanda quando loro stessi limitano l’offerta per proteggere il “vecchio”?

Starò diventando vecchio e inacidito, ma proprio non capisco. 

One Comment

  1. arthemis said:

    l’operatore 4G che ha il rame ha interesse a non spingere sulla soluzione wireless, gli altri -mia sensazione- non sono magari in grado di reggere realmente un flusso analogo a quello di una ADSL (perché nell’area ci sono troppi utenti a dividersi la banda, o perché anche l’operatore stesso non ha la fibra a monte della stazione radiobase..)

    06/10/2016
    Reply

Rispondi