Perchè queste pagine?

A volte mi chiedo se ci sia ancora spazio per pensare, mettersi in discussione, ascoltare, discutere. Ormai è più importante apparire piuttosto che essere, avere piuttosto che creare, irridere piuttosto che condividere, gridare piuttosto che spiegare, agitarsi piuttosto che riflettere, stare bene piuttosto che vivere bene.

Mi piacerebbe che in queste pagine ci fosse spazio per i pensieri, le idee, i sentimenti, i desideri, le emozioni, le provocazioni. I miei, ma anche quelli di altre persone. Ho voglia di pensare e ho voglia di sentire e imparare da quello che pensano gli altri.

Non voglio essere presuntuoso. Vorrei essere sincero. Per molti, sincerità è sinonimo di ingenuità. Aprirsi vorrebbe dire rendersi vulnerabili. In realtà, credo sia vero il contrario.